Dogan Presse Agence France | Actualite | Politique | Journal
 


Fermate gli arresti arbitrari e le torture in Turchia!

In Turchia, il 15 luglio 2016, ha avuto luogo un tentativo di colpo di stato. Il governo dell'AKP utlizza questo tentativo di golpe per giustificare lo stato d’emergenza (OHAL) tuttora vigente. Subito dopo la dichiarazione dello stato di emergenza, l'AKP ha considerato tutte le forme di raduno, le manifestazioni e lotte democratiche come occasioni di pericolo e le ha proibite. L'AKP, con Erdogan, sta usando lo stato di emergenza per mantenere stabile il proprio governo. Tutti i partiti popolari fronteggiano immensi attacchi. L'AKP ha abolito anche le ultime vestigia dei diritti democratici e ha lanciato una vera e propria caccia a tutte le forme di opposizione.
 
Dalla dichiarazione dello stato di emergenza:
 
- centinaia di migliaia di accademici e funzionari sono stati licenziati;
- tutti gli assembramenti e le dimostrazioni sono stati vietati;
- il periodo di fermo è stato esteso a 30 giorni;
- i civili hanno il diritto, per decreto governativo (KHK), di assassinare le persone che essi sospettano essere "golpisti o terroristi";
- centinaia di professori e presidi delle università sono stati licenziati;
- giornali, canali TV, programmi radio sono stati vietati. Dagli scrittori agli editori ed ai giornalisti, a centinaia ne sono stati arrestati per sospetta “propaganda terroristica”;
- centinaia di associazioni legali sono state chiuse ed i loro membri arrestati;
- più di 20.000 studenti universitari in stato di fermo.
 
Sebbene il tentativo colpo di stato sia avvenuto due anni fa, lo stato di emergenza è sempre in vigore. Il terrore scaturito dalle ondate di arresti sta crescendo di giorno in giorno. I più colpiti da questo terrore sono i rivoluzionari. Essi si oppongono al fascismo, in nome della libertà e dell’indipendenza. Essi vengono messi a confronto con testimoni segreti, i quali non hanno bisogno di apparire in tribunale. La loro semplice firma è sufficiente per arrestare le persone. I tribunali e la magistratura hanno abdicato alle proprie funzioni, diventando gli strumenti di una totale sottomissione allo Stato.
 
Diciotto avvocati dell'Associazione degli avvocati del popolo (Halkin Hukuk Bürosu), sono stati arrestati in occasione del 37° anniversario del colpo di stato fascista della CIA, il 12 settembre dello scorso anno. Sono accusati di essere i difensori di Nuriye Gulmen e Semih Özakca, i quali stanno combattendo per il loro reintegro ed avevano iniziato uno sciopero della fame.
 
Il gruppo anti-fascista di sinistra, Grup Yorum, che nelle sue canzoni parla dell’oppressione delle genti della Turchia e dei crimini dei suoi governanti, è stato ugualmente attaccato. Undici dei suoi membri sono in prigione. Sei sono stati aggiunti alle liste di terroristi e sono ricercati con una taglia sulla loro testa che varia da 300.000 a 1.000.000 di lire turche. Grup Yorum è criminalizzato perché rappresenta migliaia di voci, milioni di voci e la voce della gente. Un milione e mezzo di spettatori hanno partecipato al loro ultimo grande concerto a Istanbul.
 
In Turchia, il terrore per gli arresti e per le torture è costante. Per mascherare la propria crisi, il governo dell'AKP sta attaccando quotidianamente in maniera sempre più spietata. Non accetta la minima opposizione.
 
Teme la sollevazione delle persone che vivono da anni in povertà senza alcuna giustizia. Per prevenire l'insurrezione, l'AKP ha fatto ricorso alla tortura, alla provocazione, agli attacchi fascisti e al terrore degli arresti. Noi, come Piattaforma internazionale contro l'isolamento, stiamo lottando contro questo terrore per gli arresti dell'AKP. Vogliamo sensibilizzare l'opinione pubblica europea nei confronti di questo terrore.
 
Con lo slogan: "Fermiamo la tortura e il terrore degli arresti in Turchia", vogliamo organizzare alcuni eventi in diverse città, al fine di far conoscere il terrore dell’AKP ad un largo pubblico. Tutte queste ingiustizie non devono essere accettate. Invitiamo tutti a schierarsi contro il terrore fascista, l'ingiustizia e il crimine. Solo insieme possiamo fermare il fascismo. Vorremmo iniziare con alcuni eventi informativi nel Nord Reno-Westfalia, a Berlino e ad Amburgo, e discutere insieme di ciò che possiamo fare in Germania riguardo a questi avvenimenti. Vi invitiamo tutti a questi eventi informativi.
 
Eventi:
 
- 12 luglio 2018 alle ore 17
MLPD International Kafe - Reuterstr.15 - 12053 Berlino
 
- 13 luglio 2018 alle ore 19
Kulturladen St. Georg e.V. - Alexander Street 16 - 20099 Amburgo
 
-    13 luglio 2018 alle ore 17
AKM WUPPERTAL - Südstr. 17-19 - 42103 Wuppertal
 
 
Piattaforma internazionale contro l'isolamento - IPAI


:

Photos de l'article

Video de l'article

Articles similaires

 

France

Politique

Economie

Jeunesse

Culture

Technologie

Cinema Guichet

  • Un Profil pour deux

    Un Profil pour deux

    vu 976 fois
    Comédie, Romance (1 h 40 min)
    Sortie le 12 avril 2017
    Réalisateur : St&eacut
  • Boule & Bill 2

    Boule & Bill 2

    vu 1107 fois
    Comédie (1 h 20)
    Sortie le 12 avril 2017
    Réalisateur : Pascal Bourdiaux
  • Fast & Furious 8

    Fast & Furious 8

    vu 1717 fois
    Action, Thriller (2 h 16)
    Sortie le 12 avril 2017
    Réalisateur : F. Gary Gray

Valence ville

Drome

SPORT

Sante

Vidéos les plus vues

Monde

LE TOP 6 DES ARTICLES