14 ° giorno di sostegno allo sciopero della fame a Nancy
 


14 ° giorno di sostegno allo sciopero della fame a Nancy

Da quattordici giorni a Nancy in Francia alcuni sostenitori sono in sciopero della fame in solidarietà con la resistenza di Grup Yorum, Helin Bölek e İbrahim Gökçek, del prigioniero libero Mustafa Koçak in sciopero della fame a tempo indeterminato e degli avvocati del popolo. I membri del Nancy Freedom Committee da 14 giorni invitano tutti a pensare all'azione dello sciopero della fame per aprire gli occhi, per far ascoltare orecchie sorde e non lasciarli morire. Sostenendo con convinzione che questa resistenza è anche tua, Nancy Freedom Committee continua l’azione di solidarietà con la convinzione che tutti possano fare qualcosa.

I membri del Nancy Freedom Committee operanti a Nancy, hanno iniziato il loro sciopero della fame l’8 marzo insieme agli avvocati del popolo per chiedere giustizia, la difesa dei propri clienti e per l’accettazione delle richieste di Grup Yorum e Mustafa Kocak, prigioniero libero. I membri del comitato, che continuano a sostenere la propria azione di sciopero della fame, non si sono lasciati travolgere e intimorire dal Coronavirus che coinvolge tutto il mondo.

Abbiamo incontrato Habibe Zincir, che sabato 21 marzo è entrato nel 14 ° giorno dello sciopero della fame di supporto.

Habibe Zincir: “Salve, siamo al 14 ° giorno del nostro sciopero della fame di 15 giorni per sostenere la resistenza dei membri del nostro gruppo che da 35 anni raccontano alle persone della resistenza delle popolazioni oppresse, Mustafa Koçak che ha resistito per avere un processo equo e gli avvocati che hanno cercato di far valere la legge per le  persone che sono state perseguitate. Questa mattina ho ricevuto una telefonata dalla famiglia di Mustafa Koçak. Il morale di Mustafa era molto buono. Mustafa ha chiesto a sua madre e a suo padre ad andare in ospedale per essere testimoni della brutalità perpetrata sul suo corpo dopo la tortura dell’intervento forzato. I genitori si Mustafa si lamenteranno di ciò che hanno fatto i medici. La madre di Mustafa sarà portavoce della richiesta della nostra gente! Questa la richiesta: tutto il nostro popolo è invitato a inviare un’email o un fax al ministero della Giustizia e al Ministero degli Interni per chiedere di porre fine all’intervento forzato e alla tortura. Non dimentichiamo che c'è qualcosa che tutti possono fare come esseri umani contro la tortura applicata a Mustafa Koçak oggi. Qui a Nancy mostriamo la nostra solidarietà con il nostro sciopero della fame di 15 giorni. Naturalmente, continueremo le nostre azioni di solidarietà dopo questo sciopero della fame. Chiediamo a tutto il nostro popolo di proteggere i figli dignitosi del nostro popolo e di sostenere le loro azioni ".

V.D.

Dogan Presse Agence


:

Photos de l'article

Video de l'article

Articles similaires

 

Politique

Economie

Jeunesse

Culture

Technologie

Cinema Guichet

Valence ville

Drome

SPORT

Sante

Vidéos les plus vues

Monde

LE TOP 6 DES ARTICLES


siber güvenlik